Tolentino: proteste per i lavori del campus sportivo in V.le V. Veneto. Il sindaco: mi ringrazierete. Dura l’opposizione

0
1975

Tolentino, come annunciato da mesi sono iniziati i lavori di cementificazione del campetto di v.le v. veneto che vedrà nascere un campus sportivo polivalente nonostante le continue proteste dei residenti.

Non bastavano i disagi legati al recente sisma che ha danneggiato in modo particolare quella zona della città, ora i pochi residenti che ancora resistono dovranno fare i conti con questa specie di mongolfiera adagiata dell’altezza di dieci metri che andrà a sostituire il vecchio e più sobrio campetto in erba dove intere generazioni di ragazzi si sono fatte i polpacci.

Il campetto di viale v. veneto

Il progetto segue la pur nobile beneficenza della società calcistica dell’Inter che però non è bastata a supportare l’intero costo dell’impianto che è stato integrato dal comune (si parla di ulteriori 200.000 euro di soldi pubblici) e sappiamo che per una città ferita come Tolentino non sembrava certo una priorità ma oggi il sindaco ci tiene a chiarire la motivazione recondita che sta dietro all’accelerazione dei lavori:  Un mega rinfresco per tutta la cittadinanza all’inaugurazione dell’impianto“. Ma stavolta l’opposizione sembra non lasciar cadere la vicenda come altre volte.

Come apparirà il campus

Siamo stanchi di accettare sempre in maniera passiva le decisioni che questa giunta prende senza tenere minimamente conto dei pareri della minoranza” scrivono le opposizioni in un comunicato congiunto “Stavolta faremo opposizione dura affinchè non si deliberi per l’ennesima volta che al rinfresco venga servita la solita porchetta, noi siamo per una più sana e moderna frittura di pesce”

Siamo nel pieno di una discussione lacerante” interviene l’assessore al catering del comune di Tolentino Carmen De Soralellaci sono due mozioni contrapposte ma mandare all’aria la convenzione con RIGHETTO LU PORCHETTA‘ ci costerebbe una cifra di penale, la minoranza si rassegni”

Righetto lu porchettà

Dibatte sulla questione anche l’imam della moschea di Regnano Abdullah Ellulullah: “Noi come musulmani preferiremmo l’agnello, ma va bene anche la frittura di pesce. Niente maiale per misericordia. Inshallah.”

Commenta:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.