Tolentino, partita la potatura biodinamica degli alberi. Il sindaco:”Risparmi significativi”

0
2447
Potatura bio-dinamica aTolentino

Tolentino (Mc). La nevicata della notte scorsa ha permesso l’avvio della prima fase di potatura dei rami degli alberi sparsi fra i più transitati viali della città. Piccoli disagi alla circolazione a seguito della chiusura di alcune strade.

Si tratta di una tecnica innovativa denominata appunto “Potatura bio-dinamica” che consiste nel lasciar crescere a dismisura rami dalle dimensioni imponenti e aspettare che una discreta quantità di neve (che in questa stagione può accadere) appesantisca i rami stessi così da provocarne la rottura e la caduta al suolo. Il vantaggio che offre questa tecnica è che vengono praticamente azzerati i costi altrimenti necessari nelle potature tradizionali che vedono l’impiego di cestelli elevatori e numerosi operai addetti a questo imponente lavoro.

Abbiamo risparmiato migliaia di euro che possono essere utilizzati per altre opere” precisa il sindaco “e anche se questa tecnica apparentemente può causare dei rischi ai pedoni e alle vetture in sosta o in circolazione, difendiamo l’operato del buon Dio che ha permesso che i rami cadessero senza provocare incidenti particolari”

Una delle vie interessate all’operazione

Poca roba insomma, solo un paio di macchine sepolte dai rami e nessun ferito (grazie a Dio), rispetto ai benefici di lunga durata che questa operazione sta portando in termini di risparmi.

L’opposizione arriccia un pò il naso ma non si sente di attaccare ulteriormente il primo cittadino che gode di una popolarità in continua crescita. Unica nota critica proviene dalle associazioni ambientaliste che accusano l’amministrazione comunale di volersi procurare legna da ardere a costo zero dividendosi equamente ,fra assessori e consiglieri di maggioranza, i rami caduti a terra.

Commenta:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.