San Severino Marche, attivista M5S rifiuta di pronunciare il “si” davanti all’altare: “non posso sottoscrivere accordi con nessuno, lo statuto me lo impedisce

0
3913

San Severino Marche (MC), colpo di scena degno di una commedia tragicomica quello che è accaduto domenica scorsa alla chiesa collegiata San Girolamo Savonarola di Taccoli quando l’aspirante sposo Flavio R., noto attivista del m5s, alla domanda di rito del Prete che stava recitando la formula per prendere in sposa la donna al suo fianco, invece di pronunciare un semplice “si” ha iniziato a leggere un proclamo sullo sfascio causato dai partiti in tutti questi anni.

Ha giustificato il suo gesto con l’applicazione rigida dello statuto del movimento che impedisce di sottoscrivere accordi con chiunque. Inutili i tentativi dei parenti tutti di riportarlo a ragionamenti più sobri ed adeguati al caso.

La sobria reazione della sposa all’enunciato.

Il giovane è stato salvato dai carabinieri quando stava infine per essere linciato. Si attende ora una dispensa speciale dello stesso Beppe Grillo, l’unica, a detta di Flavio, che possa permettergli di pronunciare la fatidica parolina.

Commenta:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.