Nuova Banca Marche, funzionario infettato da titolo tossico: è grave!

0
324

Morrovalle, Il tragico episodio è capitato nella tarda mattinata di ieri nella locale filiale di Nuova banca Marche.

Silvio Silvetti 41 anni di Monte San Giusto mentre stava trattando per un cliente alcuni pacchetti azionari, entra accidentalmente in contatto con un subprime cartolarizzato di categoria B11 (uno dei più letali) e subito inizia a manifestare i classici sintomi da intossicazione da derivato: difficoltà respiratorie, cianosi e asimmetria spongolaterale del cranio. Subito soccorso dai colleghi presenti che hanno allertato il centro antiveleni, il Silvetti è ora ricoverato in prognosi riservata al reparto malattie infettive dell’ospedale di Macerata.

Il caso purtroppo apre un’inquietante interrogativo dato che i suddetti titoli dovevano essere praticamente spariti dalle filiali della nuova banca. Nel corso di questi ultimi mesi infatti la speciale squadra di bonifica bancaria del personale addetto dell’ABI (gli unici autorizzati a manipolare i titoli tossici n.d.r.) aveva assicurato che le nuove filiali erano state completamente ripulite e i titoli incriminati portati in tutta sicurezza in un’apposita Bad Bank in attesa di trovare un modo per smaltirli definitivamente.

addetto allo smaltimento di titoli tossici

Ora, alla luce di quanto avvenuto non solo il malcapitato impiegato rischia come minimo un’asbestosi coronarica, ma anche i colleghi presenti che lo hanno istintivamente soccorso, i quali, visto l’alto tasso di contagiosità del derivato devono seguire un’adeguata profilassi di quarantena (al momento l’unico farmaco in grado di contrastare l’avanzata dell’infezione è una dose massiccia di Marxite Karlica) e sperare in un decorso positivo.

L’A.D. della banca Mordecai Ebenezer Azzaria ci tiene a rassicurare i correntisti: “Il lavoro di bonifica fin qui svolto mi permette di assicurare a tutti i nostri clienti che il pericolo di nuovi focolai di contagio è veramente minimo. Certo l’episodio di Morrovalle indica che non si può mai abbassare la guardia e proprio per questo, in via precauzionale, abbiamo provveduto a distruggere tutti i titoli che sono in entrati in contatto con l’untore. Speriamo di non dover fare la stessa cosa con lo sfortunato impiegato. Shalom

 

Commenta:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.