Civitanova Marche, si suicida noto imprenditore leghista. Era stato condannato per frode fiscale, “legittima difesa” le sue ultime parole.

0
783

Civitanova Marche. Alfio P. 54 anni si è sparato un colpo di pistola alla testa ieri mattina nella sua azienda di Civitanova.

Noto in città, oltre che per la sua attività di imprenditore nel settore delle calzature, soprattutto per il suo impegno politico nel partito della lega come sostenitore della tesi della legittima difesa “Se un ladro mi entra in casa per rubare ne esce steso” amava sostenere con veemenza.

“E’ ora che i cittadini abbiano la possibilità di farsi giustizia da soli”. Il mese scorso era stato condannato per evasione fiscale per un valore di quasi tre milioni di euro e potrebbe essere legato a questo episodio la decisione del suo tragico gesto.

“ ci dobbiamo inchinare tutti a questo eroe della coerenza” afferma il leader leghista Salvini particolarmente toccato dall’episodio “i criminali vanno eliminati non messi in galera magari una vita intera a spese di tutti noi. Prendiamo esempio dal nostro amico Alfio”.

I funerali si svolgeranno domani officiati in via del tutto eccezionale da S.E Mons. Tarciso Burgnic.

Commenta:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.