Civitanova Marche: aggressione xenofoba ad un barista di Pievetorina: “Torna a casa tua”

0
231

Civitanova marche (Mc) Picchiato ed insultato un ragazzo di 28 anni in un bar alla periferia della città rivierasca. L.S. originario di Pievetorina è stato selvaggiamente aggredito da quattro persone dal viso travisato alle grida di “Torna a casa tua. Basta rubare il lavoro ai Civitanovesi

Stavo per chiudere il locale in cui lavoro da più di un anno come dipendente” racconta il ragazzo vittima dello spiacevole episodio “quando quattro energumeni dal volto mascherato mi si avventavano contro prendendomi a pugni e a calci gridando “torna a casa tua”. Io vorrei tanto tornarvi ma purtroppo dopo il terremoto di tre anni fa non ho più una casa. Sono dovuto venire a Civitanova e trovarmi un lavoro.”

L’episodio purtroppo si inquadra all’interno del clima che si sta instaurando nel paese. Dopo che, grazie alla chiusura dei porti e del decreto sicurezza è stato risolto l’annoso problema degli immigrati clandestini, risulta praticamente impossibile incontrare un negro in giro; le legittime pulsioni xenofobe che alcuni cittadini sentono, vengono così sfogate su soggetti diversi. Ecco come un terremotato di Pievetorina che per disperazione avendo perduto la casa si sposta nella opulenta città marittima, viene considerato un usurpatore di diritti destinati ai nati in quella città.

” Mi percepiscono come straniero perchè ancora non ho imparato la loro lingua” continua il malcapitato ragazzo vittima dell’aggressione “Mi dispiace ma gli studi classici mi impediscono di sostituire l’ausiliario essere a quello avere nelle coniugazioni dei passati prossimi.” Una questione di etica insomma.

La prefettura nel frattempo sta indagando negli ambienti delle frange violente di associazioni politico-culturali quali il “Commando Dei Leghisti Satanisti” di Civitanova o i “Cucuzz Clan” di Porto Potenza. Tutte di matrice di estrema destra.

Membri dell’associazione dei Leghisti Satanisti

 

Commenta:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.