Canapa legale a Tolentino: partito il progetto pilota di coltivazione

0
479

Tolentino (MC), svelato finalmente il mistero della costruzione in tempi record del campetto polivalente in v.le V. Veneto: è un enorme serra per la coltivazione di canapa legale.

Aveva destato non pochi sospetti la realizzazione di questo enorme tendone (in parte finanziato dalla società INTER F.C.) proprio nel mezzo dei un viale particolarmente colpito dal sisma di due anni fa e non ancora adibito ad attività sportive. Finalmente un nostro inviato è riuscito ad introdursi all’interno grazie alla collaborazione di un custode e a svelarne il reale utilizzo: una serra ipertecnologica per la coltivazione sia in suolo che in idropinica di Marijuana light (senza THC) perfettamente legale.

Tolentino riparte quindi scoprendosi ancora una volta all’avanguardia per quanto riguarda coltivazioni alternative. “Abbiamo fatto la finta inaugurazione in aprile con tanto di autorità ed ex calciatori (Javier Zanetti n.d.r.) in tutta fretta perchè dovevamo procedere alla semina della piantine” ci spiega il giardiniere responsabile della serra che preferisce rimanere anonimo “ed ora a distanza di pochi mesi siamo quasi pronti al raccolto.”

La serra di viale V.Veneto

Probabilmente tutta l’operazione è stata secretata perchè sembra che l’erba coltivata sarà  interamente gestita dalla squadra dell’ INTER. Il tutto si inquadra in un progetto sperimentale che i medici della blasonata squadra Milanese stanno portando avanti allo scopo di testare l’erba sui propri giocatori per migliorarne le prestazioni atletiche, al momento con scarsi risultati: si spiegerebbe solo così le deludenti performance della squadra di questi ultimi mesi.

L’interno del campetto

Abbiamo sin da subito sospettato che il tendone nascondesse qualcosa di losco” ci confida Ciriaco (nome di fantasia) uno dei residenti promotori delle numerose proteste anti-campetto “era evidente che costruire una struttura del genere in un viale che probabilmente dovrà essere ricostruito quasi per intero somigliava molto ad una presa per il culo. E il fatto che in questi mesi non si sia mai visto nessuno ragazzo entrare con un pallone la dice lunga. Finalmente sappiamo che in realtà è una serra per coltivare erba. Speriamo almeno che un pò ce ne diano anche a noi che dobbiamo sopportarne la presenza tutti i giorni.”

Perfettamente mimetizzata da centro sportivo plurivalente la serra produrrà -a detta del custode- almeno 150 kg di canapa legale. L’amministrazione comunale tace su quale accordo sia stato sottoscritto con la società dell’Inter ma vogliamo sperare che almeno una quota dei proventi sia destinata a questa benedetta ricostruzione.

 

 

 

Commenta:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.